http://farmacia-senzaricetta.com/

Elezioni Amministrative: 9 milioni i cittadini italiani al voto

11 Giugno 2017
Autore :  

Gela 11 Giugno 2017 - Poco oltre il migliaio i comuni italiani e più di 9 milioni i cittadini italiani, interessati da questa tornata elettorale di primavera 2017.

Urne aperte nella sola giornata di oggi, dalle 7 alle 23. A seguire lo scrutinio. Occhi puntati soprattutto su Palermo e Genova, ma anche su realtà come Verona, Padova e Taranto, nonché capoluoghi di provincia come Parma, Monza, Piacenza, La Spezia, Alessandria, Catanzaro, Pistoia, Lucca, Como, Asti, Belluno, Trapani, Lodi, Oristano e Rieti. In Sicilia le amministrative riguardano 129 comuni dislocati nei nove enti intermedi: 16 comuni (sopra i 15000 abitanti) votano con il proporzionale, 113 (sotto i 15000 abitanti) votano con il maggioritario. Gli aventi diritto al voto coinvolti oltrepassano il milione e seicentomila isolani. Nel libero consorzio nisseno andranno al voto i cittadini di 8 comuni: Acquaviva Platani, Butera, Campofranco, Marianopoli, Niscemi, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa e Sommatino. Per quanto concerne i comuni limitrofi di prima e seconda corona, oltre nei già citati Niscemi, Butera e Sommatino, si rinnovano gli organi elettivi anche a San Michele di Ganzaria, Mirabella Imbaccari, Licodia Eubea e Mazzarrone. A Niscemi (la cui popolazione legale supera i 27000), sono ben 7 i candidati a sindaco con 12 liste a sostegno e circa 220 candidati al civico consesso: l'uscente Francesco La Rosa (La voce del popolo, La Rosa sindaco, Rete Democratica); Carmelo Giugno (Alleanza per Niscemi, Democrazia e Libertà, Civitas); Massimiliano Conti (Se la ami la cambi, Adesso, Andiamo oltre); Luigi Cinquerrui (Idv, Iniziativa Democratica), Roberto Cunsolo (M5S); Alberto Liardo (Rinascita Civica) e Salvatore Tinnirello (Tinnirello sindaco-Insieme possiamo). Un'elezione a briglia sciolta: gli unici due simboli di partito presenti sono quelli Italia dei Valori e Movimento 5 Stelle, il resto invece con propri tesserati, candidati al consiglio comunale, sparsi ovunque. Invero, anche 5 anni or sono furono 7 i candidati a sindaco, ma a passare lo sbarramento - guarda caso - furono le liste a supporto di Di Martino (circa 75%) e La Rosa (circa 25%) che andarono al ballottaggio con la rimonta e vittoria finale a sorpresa (nel secondo turno) di La Rosa, il quale rimase senza premio di maggioranza. A Butera (la cui popolazione legale supera quota 5000) i candidati a sindaco sono addirittura 6 con altrettante, rispettive, liste a sostegno: Carmelo Scuvera (Riprendiamo il Cammino); Luigi Puci (Butera Araba Fenice); Anna Lisi (Movimento 5 Stelle); Filippo Balbo (Tutti in Comune, libera ... mente); Emilio Tallarita (Ricostruiamo Butera) e Giovanni Zuccalà (Impegniamoci per Butera). Unico simbolo presente quello grillino. La scorsa volta se ne presentarono solo 2 (e rispettive liste), vale a dire l'uscente Luigi Casisi (poi confermato) e l'avv. Gaetano Carluzzo. Un paradossale proliferare di candidature anche a Butera, dunque, a conferma che la lezione di Gela di 2 anni fa non è servita a niente.  

 

 

zzz

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.