http://farmacia-senzaricetta.com/

Ennesimo scontro tra M5S e Messinese

04 Febbraio 2017
Autore :  

Gela 04 Febbraio 2017 - Non c’è pace tra il gruppo consiliare del Movimento 5 stelle e il sindaco Domenico Messinese.

L’ennesimo scontro lo si è registrato nelle ultime ore. Sul tavolo della diatriba c’è il parco di Montelungo. I pentastellati, attraverso una nota, avevano sostenuto che il parco provinciale di Montelungo, affidato al Comune di Gela, è stato trasformato in una grande discarica. Lì, dove correvano i bambini per le manifestazioni di atletica oggi c’è una discarica di materiale non precisamente identificato. I grillini hanno chiesto di verificare di chi sono le responsabilità di questo scempio ed hanno auspicato che si proceda immediatamente al ripristino ambientale dell’area. In una città deturpata dall’industria petrolifera – hanno riferito - è inaccettabile che si continui ancora a creare devastazione. Immediata la replica del primo cittadino. “Il gruppo consiliare pentastellato a distanza di un anno dalla prima denuncia rivelatasi inconsistente, in mancanza di ispirazione per nuovi attacchi a questa amministrazione comunale, rispolvera il tema relativo a Montelungo” ha detto il sindaco. “Fortunatamente – ha continuato il primo cittadino –, le forze dell’ordine non cedono a strumentalizzazioni, e il terrorismo politico evocato dai grillini continua a fare cilecca. Abbiamo affrontato con efficacia ed economicità la questione dello smaltimento delle palme compromesse dal punteruolo rosso, in ossequio alle norme di cui forse i miei detrattori – dice - non hanno contezza o non ne vogliono avere. Tentare di immobilizzare il sistema, arrovellandosi dapprima con la classificazione tra rifiuti speciali e rifiuti organici, e ora addirittura farneticando l’ipotesi di una discarica, qualifica gli autori della discussione. Io – dice Messinese - anziché rincorrere accuse terroristiche, nonostante all’inizio qualche ditta abbia ceduto ad allarmismi minacciosi ritirandosi dagli appalti, preferisco tutelare il decoro urbano e soprattutto difendere l’incolumità dei cittadini dal collassamento degli arbusti. Questa amministrazione ha deciso di affrontare i problemi con determinazione, senza pesare sulle casse del Comune. Sarebbe più facile soddisfare l’amico di qualche pseudoambientalista o alimentare discariche che danneggiano l’ambiente e che negli anni hanno arricchito qualche furbo. Noi abbiamo deciso di avviare un percorso virtuoso, restituendo alla terra linfa vitale, avviando quell’economia circolare di cui tanto qualcuno si riempie solo la bocca. Molto abbiamo fatto e molto c’è ancora da fare – ha concluso il sindaco di Gela -, ma siamo fiduciosi che con la collaborazione dei cittadini il rispetto dell’ambiente sarà la regola e non l’eccezione”.

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.