http://farmacia-senzaricetta.com/

Una battaglia per rispettare la volontà popolare

01 Giugno 2016
Autore :  

Gela - "Il veto espresso dalla prima Commissione Affari Istituzionale dell'Ars sul passaggio alla città metropolitana di Catania non è una vera e propria bocciatura, ossia non si tratta di una bocciatura che irrimediabilmente mette la parola fine sulla vicenda".

É quanto sostiene il comitato Gelensis che chiama a raccolta deputati del territorio, Sindaci e cittadini per portare avanti questa battaglia per vedere rispettata la volontà popolare. "Quello che è successo in prima Commissione - afferma Liliana Bellardita, portavoce del comitato Gelensis - è una bocciatura, in prima battuta, degli articoli dei disegni di legge governativi che avrebbero consentito il ridisegno dei confini territoriali. Questa azione d'arresto, tuttavia, rimanda all'aula i disegni di legge con proposta di non esame. Teoricamente - continua l'avvocato Bellardita -, il Parlamento potrebbe bocciare la proposta della prima Commissione. Ma perché si verifichi ciò si dovrebbe chiedere al presidente dell'ARS, Giovanni Ardizzone, di portare in aula il verbale di seduta redatto dalla prima Commissione, e poi con una esplicita richiesta del Parlamento, che boccia la proposta della commissione, obbligare la stessa Commissione a ritrattare i disegni di legge utili al passaggio delle tre città del gelese verso il nuovo Ente etneo. La prima Commissione dovrebbe dare una giustificazione della sua decisione che potrebbe non convincere i parlamentari, a quel punto il Parlamento potrebbe prendere una decisione in merito, e in quella sede, se si riuscissero a trovare i numeri, il sogno dei gelesi di liberarsi dal controllo nisseno potrebbe vedere la luce".

 

Redazione

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.