http://farmacia-senzaricetta.com/

Di Dio: “antichi vizi e conclamate inefficienze”

01 Giugno 2016
Autore :  

Gela - “Agli inizi dell'anno è stato approvato il bilancio di previsione del bilancio 2015, fuori dalla logica normativa e fuori da ogni ragionevolezza amministrativa.

Tutto ciò venne fatto e propinato agli organismi istituzionali ed alla città con lo strumentale impegno, o meglio con la menzognera promessa, che il bilancio di previsione 2016 sarebbe stato presentato in tempi ragionevoli e non più tardi del mese di marzo. Come è riscontrabile, nulla di tutto ciò”. La denuncia arriva da Peppe Di Dio, leader di Reset 4.0. Una vera e propria bacchettata all’amministrazione comunale a proposito del bilancio partecipativo. Per Di Dio "si ripercorrono antichi vizi e conclamate inefficienze ed incapacità amministrative. La speranza è sempre quella di essere smentiti nei e coi fatti, per dare alla città un vero strumento di programmazione economica-finanziaria al fine di individuare, programmare e finalizzare al meglio le scelte per affrontare le tante criticità, che insistono nel nostro territorio. Con le nuove norme varate sulla stesura dei bilanci dei Comuni, sono stati introdotti correttivi sulla partecipazione popolare strutturata che ha come finalità il bilancio partecipativo preceduto da un regolamento comunale sul bilancio partecipato. Tra l'altro la nuova normativa prevede anche che il 2 per cento dei trasferimenti regionali deve essere ancorato ad iniziative proposte dai cittadini”. Ma quando?”, chiede infine Di Dio.

 

Redazione

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.