http://farmacia-senzaricetta.com/

Storica visita di Obama in Giappone

27 Maggio 2016
Autore :  

HIROSHIMA - Erano le 8.15 del mattino, il 6 agosto 1945, quando la prima atomica "Little Boy" lanciata dal bombardiere Enola Gay deflagrò sul cielo di questa città, Esattamente a 600 metri dal suolo di Hiroshima, per irradiare il massimo impatto.

Il bilancio di quell'olocausto nucleare, al termine di mesi di morti e sofferenze: 140.000 vittime (altre 80.000 ne morirono poi a Nagasaki). Oggi, per la prima volta in più di 70 anni, un presidente americano ha osato visitare questo luogo. E' stata una cerimonia breve, intensa, sobria: una corona di fiori bianchi deposta davanti a un'aiuola e all'arco nudo che è il monumento alla memoria dell'olocausto atomico. Barack Obama com'era nelle attese non chiede scusa, ma porta la sua partecipazione al dolore, all'orrore, un gesto di solidarietà e di affetto: alla memoria delle vittime, ai sopravvissuti, ai familiari, a un popolo intero e anche alle vittime "collaterali" (migliaia di coreani che erano a Hiroshima come prigionieri di guerra, una decina di prigionieri americani). Il suo è un messaggio sull'atrocità della guerra, sulla necessità di liberare il mondo dalle testate d nucleari, di eliminare tutte le armi di distruzione di massa. Approfondisci su repubblica.it

 

Redazione

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.