Guida in stato di ebrezza: denunciato dopo incidente autonomo

10 Maggio 2018
Autore :  

Gela 10 Maggio 2018 - Al volante della propria auto, ubriaco, causa un incidente stradale autonomo finendo la sua corsa contro il muretto di una recinzione di un’abitazione.

È quanto accaduto la scorsa notte, poco dopo le 2.30, nel quartiere Settefarine, a Gela. L’automobilista (un ragazzo di 27 anni), non ha riportato ferite. È stato denunciato dai Carabinieri per guida in stato di ebrezza. I documenti di guida sono stati ritirati ed il veicolo è stato sottoposto a sequestro. Un catanese di 42 anni, è stato denunciato dai Carabinieri di Gela per truffa. L’uomo ha indotto in errore un compratore, mediante un falso annuncio su un sito di compravendite libere, spillandogli 2000 euro. Due niscemesi di 53 e 62 anni, sono stati segnalati dai Carabinieri per furto aggravato. In un’abitazione rurale nell’agro di Niscemi, avevano asportato infissi e suppellettili. Sono stati individuati tramite indagine tradizionale e ai sistemi videosorveglianza. Ritrovata la refurtiva, restituita al legittimo proprietario. Annullata l’ordinanza di applicazione della misura cautelare agli arresti domiciliari, nei confronti del gelese Alberto Di Dio, rimasto coinvolto il 26 aprile scorso nel blitz “Mutata Arma”. È quanto disposto dal tribunale del Riesame di Caltanissetta che ha accolto la tesi difensiva degli avvocati Mirko La Martina e Carmelo Tuccio. Di Dio è stato rimesso in libertà, senza ulteriori misure imposte.

 

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.