http://farmacia-senzaricetta.com/

Espulsione immediata per un tunisino

05 Marzo 2018
Autore :  

Gela 05 Marzo 2018 - Sarà espatriato in Tunisia e non potrà far ritorno in Italia, il trentaduenne fermato dai Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela e deferito dalla convivente per i ripetuti maltrattamenti subiti.

Dalla denuncia della vittima e dei suoi familiari, sono partite le indagini da parte dei militari dell’Arma che, grazie alle testimonianze e agli elementi raccolti, sono riusciti nel giro di poche ore ad individuare e fermare l’uomo. Dagli accertamenti è emerso che si trovava irregolarmente sul territorio nazionale e sul suo conto pendeva un provvedimento di espulsione. Anche il fratello di 33 anni, trovato assieme a lui, non aveva alcun permesso per stare in Italia. Sono stati accompagnati al centro di permanenza per il rimpatrio di Bari per l’espulsione immediata. In una nota – i Carabinieri – sottolineano l’importanza dell’ascolto da parte delle vittime e rimarcano il tempestivo intervento che ha permesso di fornire pronta e adeguata risposta ad una triste vicenda di violenza nei confronti di una donna scongiurando che la situazione potesse andare oltre e sfociare in ben più gravi episodi. Costante è l’attenzione dell’Arma, della Procura della Repubblica e dei “club service” locali, quali il Soroptimist.

 

E sempre i Carabinieri, ieri, hanno arrestato un gelese di 22 anni. Si tratta di Nicola Vinciguerra. L’accusa è di detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale. Quando i Carabinieri, dopo prolungato servizio di osservazione, si sono presentati alla porta dell’abitazione da perquisire, il giovane è fuggito verso la cucina e, non trovando altra via d’uscita, braccato, è uscito sul balcone, al piano terra, lanciandosi in strada e cercando di trovare la fuga. E’ stato prontamente bloccato dai militari nonostante la strenua resistenza. All’interno dell’abitazione sono state rinvenute, ben occultate all’interno di barattoli e sacchetti, una trentina di dosi già confezionate di marijuana e altra sostanza ancora grezza per un totale di circa 150 grammi. Inoltre è stato sequestrato tutto il materiale per la pesatura, il taglio ed il confezionamento della droga. Sotto chiave sono finiti circa 300 euro in banconote di piccolo taglio, ritenuto provento dell’attività illecita.

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.