Agli arresti domiciliari non disdegnava di spacciare droga

16 Novembre 2017
Autore :  

Gela 16 Novembre 2017 - I carabinieri del Reparto Territoriale di Gela, agli ordini del tenente colonnello Antonio De Rosa, lo hanno scoperto e lo hanno ammanettato. Protagonista della vicenda è Carmelo Antonuccio, 28 anni.

Nella sua abitazione, i militari dell’Arma hanno rinvenuto circa 5 chili di droga divisa in diversi panetti di hashish, marijuana e dosi di cocaina. I Carabinieri di pattuglia, durante un controllo di routine degli arrestati domiciliari e visti i numerosi precedenti per spaccio del ragazzo e la sua vicinanza agli ambienti della “Stidda”, hanno eseguito una perquisizione domiciliare. L’approfondimento ha dato conferma dei sospetti avuti ed i militari hanno rinvenuto, stipati in un sacco nero sopra i bidoni dell’acqua, circa 4 chili di hashish suddiviso in panetti, 1.200 grammi di marijuana confezionata in sacchi di plastica sigillati e in parte già in dosi pronte per essere spacciate e circa 30 grammi di cocaina già disposta in “palline” pronte per la vendita al minuto e tenute all’interno di dispenser di pastiglie. Lo stupefacente immesso sul mercato avrebbe fruttato oltre 70.000 euro. Per l’arrestato, che dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Gela, dove rimarrà a disposizione della competente Autorità Giudiziaria in attesa di giudizio. Alcuni giorni addietro, sempre i Carabinieri, in un caseggiato di un’area rurale a Mazzarino, avevano trovato e sequestrato quattro involucri di cellophane contenenti quasi 4 chili e mezzo di marijuana. Furono arrestate due persone si tratta di due cugini di 39 e 43 anni, già noti alle forze dell’ordine. In quell’occasione, furono rinvenuti anche un bossolo ed un altro grammo di sostanza stupefacente. Procede dunque incessante l’attività di controllo da parte delle Forze dell’Ordine che rimarcano l’importanza della collaborazione con la cittadinanza perché, in sinergica azione, possa essere garantita la sicurezza collettiva. 

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments

 

 

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia