Arrestato ispettore del lavoro dell’ASP CL

06 Novembre 2017
Autore :  

Gela 06 Novembre 2017 - Pretendeva soldi per una consulenza tecnica mai effettuata ad una importante società nissena, minacciando di effettuare ulteriori controlli sul lavoro presso le varie sedi della ditta.

E’ stato arrestato dal Nucleo di Polizia Tributaria di Caltanissetta con l’accusa di induzione indebita a dare o promettere utilità. Si tratta di Mario Carmelo Mistretta, 51 anni, ispettore del lavoro in servizio presso l’Azienza Sanitaria Provinciale nissena. L’ispettore ha fatto richiesta del compenso nel corso di un controllo avvenuto nei confronti di una società di Caltanissetta, alla quale dopo il sopralluogo erano state contestate varie irregolarità. La somma richiesta però non è stata mai versata in quanto l’amministratore della ditta ha trovato il coraggio di rifiutare l’offerta dell’ispettore del lavoro e denunciare il fatto alla Procura della Repubblica di Caltanissetta. Dopo la segnalazione, i finanzieri hanno messo sotto controllo, anche tramite l’utilizzo di intercettazioni ambientali, l’ufficio di Mistretta e ripreso l’illecita richiesta di compensi da parte dell’ispettore del lavoro. Il Gip, alla luce di quanto accaduto, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare con l’applicazione della misura degli arresti domiciliari. E continuano senza sosta ed a tappeto le attività di controllo e presidio del territorio da parte dei Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela. Ieri, in due distinte attività su Riesi sono stati, infatti, rinvenuti e sequestrati armi e munizionamento illegalmente detenuti e della sostanza stupefacente del tipo cannabis indica. Durante un controllo in area rurale, è stata rinvenuta una pistola, risultata poi provento di un furto in abitazione avvenuto lo scorso anno, marca Beretta calibro 7,65 con 8 colpi caricati all’interno e 163 cartucce da fucile divise tra pallini e pallettoni. Ad operare sono stati gli uomini della Stazione Carabinieri di Riesi con il supporto dei militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” che con il loro fiuto hanno rinvenuto, nascosta nell’ovile, l’arma e le munizioni. Il proprietario è stato arrestato: si tratta di un riesino di 52 anni, pluripregiudicato, che è stato recluso presso la Casa Circondariale di Caltanissetta. Per ciò che concerne, invece, la sostanza stupefacente, la stessa è stata rinvenuta a seguito di un’altra perquisizione avvenuta lo scorso 3 novembre. In quell’occasione, sono stati trovati stipate in un magazzino, 7 sacchi contenenti rami essiccati di canapa indiana pronti per essere lavorati, per un peso complessivo di circa 5 kg. In questo caso le manette sono scattate per un pastore di 29 anni, già pregiudicato per reati specifici.  

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments

 

 

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia