http://farmacia-senzaricetta.com/

Ha ucciso la madre e ha tentato di fare altrettanto con il padre

10 Ottobre 2017
Autore :  

Gela 10 Ottobre 2017 - Ha ucciso la madre e ha tentato di fare altrettanto con il padre. Il congiunto è riuscito a fuggire in strada e a chiedere aiuto.

Tragedia familiare questa mattina, poco prima delle 8, al civico 15 del piano terra di uno stabile di via Livorno, una delle tante stradine del quartiere Sant’Ippolito di Gela. L’omicida è Giuseppe Di Dio, 54 anni, con problemi psichici alle spalle, più volte sottoposto a trattamenti specifici e già recluso nel manicomio di Barcellona Pozzo di Gotto. La furia (le cui cause sono al vaglio degli inquirenti) si è scatenata in pochi secondi. L’uomo ha assassinato la madre, Nunzia Minardi di 75 anni, e poi ha tentato di uccidere anche il padre, Emanuele Di Dio di 84. E’ stato prontamente bloccato dagli agenti di Polizia del locale Commissariato, diretti dal primo dirigente Francesco Marino. L’omicidio si è consumato nella camera da letto. Tra mamma e figlio è sorto un litigio al culmine del quale lui l’ha soffocata. La donna ha cercato di divincolarsi dalle braccia del figlio, ma non ce l’ha fatta. E’ intervenuto il padre, a sua volta aggredito con un ventilatore. L’anziano congiunto ha avuto la forza di scappare e – come dicevamo – di chiedere aiuto. Emanuele Di Dio, comprensibilmente sotto choc, è stato portato con un’ambulanza in ospedale, dove è attualmente ricoverato. Sul posto sono giunte subito le volanti. Giuseppe Di Dio è stato prontamente bloccato ed arrestato. Adesso si trova recluso nel carcere di contrada Balate ma non è escluso che, da un momento all’altro, possa essere trasferito in una struttura per malati mentali. L’uomo da pochi giorni era tornato a casa, dopo il suo ricovero proprio in una struttura per malati psichici. Quanto accaduto questa mattina, è una tragedia annunciata. In altre occasioni il figlio avrebbe avuto violente discussioni con i genitori. L’indagine è affidata al pubblico ministero Andrea Sodani.

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.