http://farmacia-senzaricetta.com/

Dalla gioia al dolore, la morte del bimbo ancora in grembo. Indagano le forze dell’ordine

06 Settembre 2016
Autore :  

Gela 06 Settembre 2016 - Vogliono e pretendono giustizia i familiari della ragazza gelese di 21 anni, che ieri, in ospedale, dopo avere portato in grembo per nove mesi e 5 giorni il suo bimbo, ha saputo che il figlio tanto desiderato era morto.

Cosa è accaduto, saranno le indagini, estese a 360 gradi, a dirlo. La donna ieri mattina si era recata nel presidio ospedaliero Vittorio Emanuele per delle ecografie già programmate da tempo ed indispensabili al fine di monitorare le condizioni di salute del nascituro e della madre. Ed è stato in quel momento, che la ventunenne è stata destinataria della tragica notizia: iI cuore del bimbo non pulsava più. Ci sono stati momenti di altissima tensione tra i familiari e i sanitari, tra urla di disperazione per quanto avvenuto. Sul posto è stato sollecitato anche l’intervento delle forze dell’ordine. Sono giunti Carabinieri e Polizia per riportare la calma al terzo piano dell’ospedale dove insistono la divisione di ostetricia e ginecologia. “Chiediamo giustizia – hanno detto i familiari - Bisogna sapere se sono stati commessi degli errori”. Il bimbo avrebbe dovuto chiamarsi Loris. Un bimbo che non ha mai visto la luce. Un figlio tanto desiderato che muore ancor prima di nascere è una cosa inimmaginabile che purtroppo è accaduta. Non è escluso che il corpo del piccolo possa essere sottoposto ad un esame autoptico. Dovrà deciderlo la magistratura. Una delle ipotesi è che il bimbo possa essere stato soffocato dal cordone ombelicale della madre. Un’indagine interna al presidio ospedaliero di via Palazzi, è stata avviata dal direttore Luciano Fiorella. Si vuole ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.  

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.