Aveva 39 anni, sposata e mamma di una bambina. Si chiamava Concetta Legname

29 Luglio 2016
Autore :  

Gela 29 Luglio 2016 - Vittima di uno spaventoso e tragico incendio (le cui cause sono d accertare), che questa mattina, poco prima delle 9, ha devastato l’abitazione in cui risiedeva, in via Novara, nel quartiere Baracche, a Gela.

La donna è rimasta intrappolata dentro le quattro mura di casa sua, al quarto piano, mentre il fuoco distruggeva tutto. Ha chiesto aiuto. I vicini si sono adoperati con ogni mezzo. Chi ha chiamato i pompieri, chi la Polizia, chi i Carabinieri. Alcuni hanno tentato di entrare in casa per salvarla. Tra loco anche un agente di polizia. Ma non c’è stato nulla da fare. Concetta Legname è rimasta bruciata vita. L’intero edificio è stato sgomberato; evacuate le famiglie che ci abitano. Testimoni oculari raccontano che la scala utilizzata dai pompieri per accedere all’appartamento divorato dalle fiamme, si sia inceppata mentre la donna chiedeva disperatamente aiuto.

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments

 

 

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009

Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia