http://farmacia-senzaricetta.com/

Basilicata. Scattano cinque arresti tra funzionari e dipendenti del centro oli di Viggiano dell'Eni

31 Marzo 2016
Autore :  

C’è anche un dirigente Eni in servizio a Gela tra i cinque arrestati di una inchiesta sullo smaltimento illecito di rifiuti in Basilicata.

Ai domiciliari sono finiti 5 funzionari e dipendenti del centro oli di Viggiano dell'Eni - dove viene trattato il petrolio estratto in Val d'Agri. Un luogo in cui lavorano anche tanti dipendenti Eni di Gela. L’accusa è di «attività organizzate per il traffico e lo smaltimento illecito di rifiuti». I carabinieri a Gela hanno condotto ai domiciliari Vincenzo Lisandrelli, da un anno responsabile a Gela di sicurezza e ambiente. Va precisato che l'indagine è tutta concentrata su Viggiano e il petrolchimico gelese non è coinvolto in nessun modo. L’inchiesta è coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia. Sul tavolo degli inquirenti c’è il tema della corretta qualificazione dei reflui, che sono il prodotto della componente acquosa separata dal greggio destinato alla raffineria, più tutte le sostanze utilizzate per estrarlo e prepararlo all’immissione nell’oleodotto in direzione Taranto.

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.