http://farmacia-senzaricetta.com/

Venivano stoccati rifiuti di vario genere. Sequestrata area di 8000 metri quadrati

25 Gennaio 2016
Autore :  

Gela - Diverse irregolarità sono state riscontrate dal personale della Capitaneria di Porto, della Guardia di Finanza e dai tecnici del Libero consorzio dei comuni di Caltanissetta, durante un sopralluogo in una fornace di laterizi nel territorio gelese.

La complessa e delicata attività d’indagine è scattata su delega della Procura della Repubblica. Le attività di polizia giudiziaria in campo ambientale, hanno portato al deferimento alla locale Procura dei proprietari delle aree e del titolare dell’opificio per i reati di abbandono e deposito incontrollato di rifiuti ed inquinamento ambientale a seguito della compromissione del suolo, ricadente, tra l’altro, tra le aree inquadrate all’interno dei siti di importanza comunitaria e zone di protezione speciale istituite da precise direttive comunitarie per la conservazione della biodiversità. I militari hanno sequestrato due aree, per un’estensione totale di circa 8000 metri quadrati in cui venivano stoccati rifiuti di vario genere tra cui residui di lavorazione, fusti contenenti idrocarburi, materiale metallico e plastico. Il titolare dello stabilimento (si tratta di una donna), è stato deferito anche per il mantenimento di un deposito abusivo interrato di prodotto infiammabile, posto sotto sequestro. Le indagini continuano al fine di determinare le caratteristiche e la provenienza degli oli combustibili prelevati durante le operazioni di accertamento.

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.