http://farmacia-senzaricetta.com/

È' caccia ai killer di Sequino

19 Dicembre 2015
Autore :  

Non viene tralasciata alcuna pista, si scava nel passato della vittima, sulle sue frequentazioni. I carabinieri di Gela, coordinati dalla Procura della Repubblica, indagano ad ampio raggio sul l'efferato delitto compiuto giovedì sera, in pieno centro storico, che è costato la vita a Domenico Mimmo Sequino, 56 anni, tassista, sposato e padre di tre figli.

Le modalità dell'omicidio non lasciano spazio a nessuna interpretazione: un'esecuzione di stile mafioso, tra la gente, in un orario in cui il centralissimo corso Vittorio Emanuele, dinanzi al sagrato della chiesa Madre, pullula di gente. Cinque colpi di pistola calibro 7.65 sparati in successione che hanno raggiunto Sequino in diverse parti del corpo. E poi la fuga dei due killer, in sella ad un motorino col quale avevano raggiunto la zona teatro del gravissimo fatto di sangue. I due sicari hanno agito indossando caschi integrali. E conoscevano le abitudini della vittima. Sapevano che a quell'ora (erano le 19.40) avrebbero trovato il tassista in quel posto, a pochi passi dal presepe itinerante. Un delitto studiato nei minimi particolari. I killer sapevano pure che sul corso è attiva la zona a traffico limitato e che nessun veicolo può circolare. Dunque, per non dare alcun sospetto, hanno percorso altre strade limitrofe alla chiesa Madre per poi raggiungere il vasto marciapiede dinanzi alla cattedrale, sparare e rifare lo stesso percorso al contrario. Tutto in pochissimi secondi. Ma la zona in cui è stato ammazzato Domenico Sequino, è visionata dalle telecamere dei negozi del corso. Gli inquirenti hanno requisito numerose immagini e le stanno analizzando con le dovute attenzioni. Sono stati inoltre ascoltati alcuni frequentatori assidui della piazza in cui si è verificato l'agguato, al fine di raccogliere piú elementi possibili. Non è escluso, inoltre, che il motorino utilizzato dai due killer, sia stato rubato qualche ora prima dell'agguato.

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.