Sicilia e gioco: il M5S presenta una proposta di legge

12 Aprile 2018
Autore :  

12 Aprile 2018 - I dati del primo semestre 2017 sulla spesa per gioco d’azzardo nella provincia di Caltanissetta consentono di fare una proiezione che prevede un aumento del +4,55% rispetto all’anno precedente, ma che comunque collocano il territorio nisseno in fondo alla classifica italiana per spesa pro-capite.

 

 

Provincia virtuosa? Tutto il contrario, il dato è da interpretare come il segnale di una predominanza del gioco illegale che caratterizza Caltanissetta, ma in generale tutto il sud d’Italia. E se il gioco d’azzardo compulsivo può avere i suoi rischi, il gioco illegale ne ha ancora di più, ecco perché può essere considerata interessante la proposta di legge dal titolo “Norme per la prevenzione e il trattamento del gioco d’azzardo patologico”, presentata pochi giorni da Cancelleri del M5S all’Assemblea Regionale siciliana.

 

I punti presenti nel progetto sono numerosi e diversificati. Innanzitutto, per tutelare la salute pubblica ed in particolare per proteggere i minori, viene istituito un numero verde regionale per le richieste di aiuto e le segnalazioni e si promuove la formazione e l’informazione degli esercenti che ospitano apparecchi di gioco, degli operatori di polizia locale e socio-sanitari, degli operatori delle associazioni di consumatori e degli sportelli di welfare, in merito ai rischi del gioco d’azzardo patologico. Vengono anche incentivate le collaborazioni con Osservatori nazionali allo scopo di individuare metodologie di prevenzione ed intervento rivolte ai cittadini più a rischio. A questi interventi si aggiunge il “distanziometro” che vieta l’apertura di locali che offrano possibilità di gioco a meno di 500 metri da luoghi considerati sensibili come gli istituti scolastici, gli impianti sportivi, strutture residenziali del settore socio-sanitario e luoghi d’aggregazione. Infine, quegli esercizi che decideranno di disinstallare gli apparecchi di gioco potranno godere di importanti sgravi fiscali.

 

La pdl presentata da Cancelleri è davvero a largo raggio, ma andrà a toccare solo gli esercizi che già offrono gioco d’azzardo legalmente. Dal punto di vista degli utenti, saranno soprattutto le campagne informative ed educative ad avere un impatto sui comportamenti di gioco, magari spostando sempre di più gli utenti verso i casinò online autorizzati dall’AAMS, siti che offrono intrattenimento sicuro e controllato. Giocare online legalmente rappresenta infatti alcuni vantaggi spesso ignorati dagli utenti: oltre alla possibilità di scegliere il miglior bonus senza deposito da utilizzare nel casinò, la correttezza dei risultati dei giochi è garantita da enti certificatori indipendenti. A questo si aggiungono il blocco all’accesso al gioco ai soggetti che non abbiano raggiunto i 18 anni e la possibilità di stabilire i propri limiti di deposito, proprio allo scopo di incentivare forme di gioco responsabile e controllate.

 

Se il piano del M5S diventerà norma regionale, verrà anche Istituito un Osservatorio sul GAP allo scopo di monitorare il fenomeno e valutare concretamente l’efficacia delle misure attuate. Solo così sarà possibile per la Regione Sicilia, sapere se si sta andando nella giusta direzione. Per quanto riguarda invece il puro contrasto all’illegalità, il lavoro da fare è ancora moltissimo, anche se qualcosa si sta muovendo. Nei Quaderni dell’antiriciclaggio per il secondo semestre 2017, resi noti dall’Unità di informazione finanziaria della Banca d’Italia è emerso un positivo aumento 26%) delle segnalazioni effettuate da parte degli operatori di gioco. Solo in Sicilia si è passati da 2022 segnalazioni del 2016 a 2400 nel 2017.

 

 

 

Redazione

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009 
Direttore Responsabile: Giuseppe D'Onchia

 

  

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.