http://farmacia-senzaricetta.com/

"Ciao Gianluca", Gela ti saluta

20 Gennaio 2018
Autore :  

Gela 18 Gennaio 2018 - “Ciao Gianluca”. Familiari, parenti ed amici hanno dato oggi l’ultimo saluto al giovane operaio ventottenne di Gela, ennesima vittima sul lavoro.

I funerali sono stati celebrati nella chiesa Sant’Antonio dal vicario foraneo della diocesi di Piazza Armerina, monsignor Michele Mattina. Tutti si sono stretti al dolore incommensurabile della famiglia. Una tragedia che ha sconvolto tutti. Gianluca Caterini, sposato e padre di una bimba di 7 anni, ha perso la vita lunedì scorso, all’interno di un cantiere per la realizzazione di un metanodotto, nella zona di Ascoli Piceno, nelle Marche, travolto da uno dei grossi tubi che si stava posizionando lungo il tracciato. Il carico sospeso ha colpito il ragazzo al torace e all’addome. Nonostante i soccorsi, il cuore dello sfortunato operaio ha cessato di battere. L’indagine continua per accertare le responsabilità su quanto accaduto. Nella lista degli indagati, oltre al gruista che stava manovrando per la posa del tubo, ci sono anche le due aziende che operano in associazione temporanea di imprese nel cantiere marchigiano e il legale rappresentante di una società di lavoro interinale, attraverso la quale sarebbe avvenuta l’assunzione di Caterini e di altri giovani operai, tutti gelesi. Intanto il presidente del Consiglio Comunale Alessandra Ascia e l’intera assise civica, esprimono cordoglio e la massima vicinanza alla famiglia di Gianluca Caterini. “In questo momento il nostro pensiero va alla moglie, alla bambina, ed ai genitori di Gianluca, affranti dal dolore. Gianluca era un figlio di Gela, giovane amabile, padre e marito affettuoso. Non vogliamo esprimere giudizi su quanto accaduto poiché spetta agli organi giudiziari chiarire la vicenda. Siamo addolorati che si possa perdere la vita sul lavoro. Come Consiglio, per quello che ci compete, dobbiamo impegnarci maggiormente a creare condizioni di maggiore vivibilità nella nostra città affinchè sempre meno giovani debbano lasciare la città per trovare un lavoro”.

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.