http://farmacia-senzaricetta.com/

Accordi ministeriali non rispettati, continua la denuncia dei sindacati

08 Giugno 2017
Autore :  

Gela 08 Giugno 2017 - Nonostante gli impegni assunti da Enimed, continuano le assunzioni di personale fuori dalla lista di disponibilità, non rispettando tutti gli accordi ministeriali, prefettizi e confindustriali siglati. E’ quanto denunciano le organizzazioni sindacali Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil.

I segretari Angelo Sardella, Orazio Gauci e Nicola Calabrese, in una nota, sottolineano che le aziende del settore elettrostrumentale sono fortemente penalizzate. E’ il caso dei lavoratori dell’Elettroclima che sono stati tagliati fuori dal ciclo produttivo. Ci sono anche quelli della SudElettra che ha avviato le procedure di licenziamento collettivo. La discutibile discrezionalità con cui si sta operando – rimarcano i sindacalisti – mette in discussione anche il protocollo firmato dalla confederazioni di Cgil, Cisl, Uil ed Ugl, dalle istituzioni locali, regionali, nazionali e da Confindustria oltre che da Eni. Le sigle sindacali hanno chiesto un incontro urgente in Prefettura, non escludendo che a giorni potrebbero essere assunte iniziative che tutelino gli ex lavoratori che anni sono fuori dal ciclo occupazionale a causa della crisi Eni a Gela. Sardella, Gauci e Calabrese invitano i soggetti firmatari al rispetto degli impegni precedentemente assunti con senso di responsabilità, intervenendo su quelle aziende che si adoperano a fare fughe in avanti, al fine di evitare che certe azioni non improntate alle corrette relazioni industriali degenerino ulteriormente.  

 

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.