http://farmacia-senzaricetta.com/

Legacoopsicilia: "Ci dispiace dire che avevamo ragione"

25 Gennaio 2016
Autore :  

Gela - In una nota, Leonardo Li Causi, presidente di Legacoopsicilia e Giovanni Salsetta, componente nazionale di Legacoop Sicilia, sottolineano che tra pianificazione e risultati passa ancora troppo tempo, a maggior ragione quando di mezzo ci si mette la burocrazia.

È il caso che sta interessando il territorio di Gela e i 2000 lavoratori dell’indotto e del diretto ENI che da giorni manifestano e a cui va la solidarietà di Legacoop Sicilia. Ma in questa vicenda vi è un grosso paradosso! Infatti, mentre ENI conferma il piano di investimenti e addirittura anticipa i tempi per l’inizio lavori della Raffineria Verde, dall’altro, la Regione Siciliana continua a convocare tavoli e tavolini per ribadire cose (ammortizzatori sociali) che già sei mesi fa erano state sollevate dalle organizzazioni sindacali recepite dal vice presidente della Regione e mai portate avanti. Siamo allo stremo! Le imprese cooperative dell’indotto ENI chiedono lavoro e non possono più anticipare cassa integrazione e solidarietà. Ci dispiace dire che avevamo ragione, quando nel novembre del 2014 chiedevamo al Governo Nazionale di nominare un commissario che, sentite tutte la parti, potesse portare avanti con celerità, attraverso le conferenze di servizio, il dossier Gela. Ed i 32 milioni di euro delle compensazioni che rimangono, come nelle migliori tradizioni siciliane, oggetto di riunioni (tavoli e tavolini) che partoriscono fantasiose e irrealizzabili iniziative, buone solo a convocare ed a rimandare ad altri tavoli. Forse sarebbe ora che si mettesse fine a questa tragica farsa di cui a farne le spese sono i lavoratori e le imprese e che il Governo Renzi, in questi giorni pesantemente chiamati in causa perfino dal Presidente della Regione per non avere rispettato gli impegni assunti avochi a se il dossier Gela, nomini un commissario con ampi poteri e ritorni a Gela a discutere con i lavoratori e le imprese.

Giuseppe D'Onchia

Email This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
Login to post comments
 

Continua l'era dell'informazione

Registrazione Tribunale di Gela N° 96/2009   

Redazione: Via Ventura, 25 - 93012 GELA

Info e prenotazioni: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.