Ripetitori TV e mancanza di segnale in zone montane

“Sui ripetitori spenti da parte di Mediaset-EI Towers e sulla mancanza di segnale TV in troppe aree montane del Paese, a causa del cambio di frequenza, ci aspettiamo un segnale della Politica. Del Governo e Parlamento in queste ultime settimane prima delle elezioni. Troppo tempo è stato perso.

E i danni sono caduti sui Sindaci, ancora una volta, sulle comunità che hanno dovuto passare al TV-Sat solo perché nessuno si è accorto di quanto Uncem ripeteva da tre anni. E cioè che con il cambio delle frequenze, centinaia di indispensabili ripetitori tv di proprietà degli Enti locali, Comuni e Comunità montane, sarebbero stati spenti.

Gravemente spenti senza che nessuno abbia fatto niente. Non ci stiamo. Subito serve un segnale. Con voucher per i cittadini che devono passare al tv-sat, per adeguare i televisori in aree montane senza segnale.

E serve un’azione istituzionale contro Mediaset-EI Towers affinché riaccenda i ripetitori spenti solo perché a servizio di comunità da numeri ridotti. Situazioni che devono vedere impegnati urgentemente Governo e Parlamento”.

Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem, Unione nazionale Comuni ed Enti montani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *